Scioglimento del condominio quando è possibile?

Condizione essenziale affinchè si possa procedere allo scioglimento del condominio è costituita dal fatto che le unità immobiliari che formano l'edificio o il gruppo di edifici abbiano le caratteristiche di autonomia.

Per autonomia degli edifici si intende non solo autonomia meramente amministrativa o gestionale ma anche e soprattutto autonomia strutturale.

Lo scioglimento presuppone quindi l'autonomia struttura delle parti che lo costituiscono a prescindere da eventuali esigenze di carattere amministrativo.

La stessa dottrina considera un edificio autonomo quando le unità abitative da cui è composto formano un tutt'uno che, in base ai criteri edilizi può qualificarsi come edificio indipendente.

L'articolo 61 disp. att. c.c. prevede che lo scioglimento della comunione possa essere deliberto dall'assemblea condominiale con la maggioranza degli intervenuti che rappresentino almeno il 500/1000 del valore millesimale del condominio quando però lo scioglimento non modifichi l'assetto dei luoghi.

A ciò va aggiunto che qualora sia necessario, pre procedere allo scioglimento, modificare lo stato dei luoghi o realizzare delle opere per la sistremazne diversa dei locali o delle dipendenze è richiesta la maggioranza dei partecipanti al condominio che rappresentino i 2/3 del valore dell'edificio ( art. 62 co.II disp. att. c.c.).

In questo caso quindi se ci sono delle modifiche da apportare per procedere allo scioglimento del condominio, potrà deliberare soltanto l'assemblea e il giudice non potrà intervenire nelle scelte assunti dai proprietari.

Nei casi diversi da quello suindicato lo scioglimento del condominio può essere disposto dal giudice su istanza di almeno 1/3 dei proprietari della parte dell'edificio della quale si chiede la separazione.

Quindi in ultima analisi se le parti di condominio sono strutturalmente legate fra loro ( esempio: nel caso in cui abbiano in comune: riscaldamento centrallizzato, acqua centralizzata, ecc.) non sarà possibile procedere alo scioglimento del condominio.


Per info e assistenza:

Associazione Avvocati al tuo Fianco Lombardia:

- Viale Valganna 29, Varese

Sede Nazionale,

Presidente Dott.ssa Valentina Varese

Fisso 0332 15 63 491

Mobile 392 72 13 418

email:avvocatialtuofianco@gmail.com

Associazione Avvocati al tuo Fianco Emilia Romagna

- Viale Saffi, 26 40026 Imola (BO)

Presidente Ghezzi Guido

Fisso 0542 190 32 54

Mobile 338 65 67 086

emiliaromagna@avvocatialtuofianco.eu

SITO: www.avvocatialtuofianco.org



Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com