In caso di usura non si denuncia il direttore ma il presidente del CDA

Wednesday, February 8, 2017

 

L’usura bancaria è un reato punibile sia civilmente che penalmente e su questo non ci piove.

 

In realtà quando cè di mezzo una banca il primo pensiero non è quello di querelarla per usura, come nel più comune strozzinaggio, ma di farsi restituire i soldi o farsi annullare gli interessi sul mutuo

 

Eppure la banca è passabile di denuncia e fermo restando che la responsabilità penale è solo personale, si tratta di individuare il soggetto che può essere ritenuto responsabile.

Se pare di primo acchito ragionevole credere che la persona in questione sia il direttore della filiale, non è quanto ha sancito la giurisprudenza con una recente sentenza della Cassazione.

Infatti, ove sia stato stipulato un finanziamento e questo risulti affetto da usura,  il funzionario di una filiale quale è il direttore benchè obbligato ad intervenire in sede di stipulazione, deve essere ritenuto esente da responsabilità, non potendo a costui attribuirsi la consapevole accettazione del rischio di interessi usurari.

 

E chi è da ritenersi responsabile secondo la Suprema Corte?
Responsabile è il Presidente del CDA della banca  e questo lo si comprende intuitivamente seguendo il principio per cui ad ampi poteri devono sempre accompagnarsi grandi responsabilità.

 

La vicenda è emblematica e simile a quella di molti altri correntisti. Un uomo, dopo aver firmato un mutuo, accortosi che il debito cresceva esponenzialmente, aveva denunciato per usura il direttore della filiale, costituendosi poi parte civile nel relativo procedimento penale. Il tribunale, però, ha dichiarato il «non luogo a procedere» nei confronti del direttore perché «il fatto non costituiva reato». Dello stesso parere è stata la Cassazione secondo cui l’errore del cliente è stato quello di chiamare in causa il direttore e non il presidente del Cda della banca in questione.

 

Solo a costui infatti può essere riconosciuto lo svolgimento di un’attività in uno specifico settore, ed essendo organo di vertice ha il dovere di informarsi con diligenza sulla normativa esistente, a tutela della clientela. È proprio perché lo statuto della banca attribuisce al suo presidente ampi poteri in materia di erogazione del credito che questi riveste una posizione di garanzia a tutela di coloro che hanno stipulato un finanziamento.

 

Dunque, se il consulente tecnico di ufficio, nominato dal giudice, rileva che gli interessi sul conto corrente o sul mutuo – con tutte le conseguenti spese e costi (come l’assicurazione, le commissioni, attivazioni e penali) superano la soglia di usura con riferimento al Tasso Effettivo Globale Medio (cosiddetto TEGM), è possibile denunciare il presidente della banca.

 

Non esitate a sottoporre a preanalisi il vostro mutuo o il vostro finanziamento.  Potrebbe essere affetto da usura e potrebbe essere vostro diritto se non anche vostro dovere procedere con le opportune mosse.
Contattateci, per gli associati preanalisi illimitate su tutti i prodotti finanziari sottoscritti.
Tel. 0332 15 63 491 - n. verde 800 91 31 81 - www.avvocatialtuofianco.org

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com