Contenzioso bancario e conti corrente affidati: in caso di conto chiuso (Parte quarta)

Wednesday, March 8, 2017

 

Vediamo ora le diverse azioni opponibili in caso di conto già chiuso.

 

Conto chiuso a saldo zero
Poniamo che il conto sia stato chiuso pacificamente a saldo zero, ma il correntista volesse ugualmente verificare la presenza di eventuali illeciti.

 

Avvocati al Tuo Fianco vi rinnova l’invito a non dare per scontata la trasparenza di un rapporto bancario anche di vecchia data e fare esaminare i titoli di cui siete intestatari ai nostri professionisti.

 

Se dalla verifica risultano irregolarità infatti, anche a conto chiuso con saldo zero, il correntista può adire la via giudiziale sottoponendo una prima domanda di accertamento di nullità e, ottenuto il ricalcolo con quantificazione dell’indebito, procedendo con una successiva domanda di ripetizione dell’indebito.  


Conto chiuso a saldo negativo a favore della banca
Poniamo che il conto sia stato chiuso con un saldo negativo sfavorevole al correntista e la banca abbia dunque agito verso il cliente con un decreto ingiuntivo.

 

E’ il momento per il correntista di difendersi e Avvocati al Tuo Fianco vi invita a farlo verificando l’eventuale presenza di difformità per le quali sia possibile opporsi alla banca.

 

Se ciò dovesse verificarsi ecco che il correntista ha l’opportunità di ridurre se non eliminare il debito con la banca.

 

Il correntista infatti può adire la via giudiziale sottoponendo una prima domanda di accertamento di nullità che può condurre, attraverso il ricalcolo, non solo alla riduzione/eliminazione degli addebiti, ma addirittura al ribaltamento dello scenario .

 

In prima battuta il correntista potrà vedersi annullato il debito; in seconda battuta, se il saldo ricalcolato risultasse a suo favore, potrà richiedere una domanda di accertamento positivo del credito e la condanna della banca alla restituzione.

 

Conto chiuso con saldo negativo a favore della banca e successivo pagamento del saldo
Si configura qui il caso in cui il correntista che abbia chiuso il conto con saldo negativo effettui il pagamento del saldo alla banca, ma decida successivamente di sottoporre ad analisi il rapporto bancario concluso.


Evidenziandosi irregolarità, il correntista potrà adire la via giudiziale con domanda di accertamento di nullità e successivamente, visto che egli ha effettivamente pagato il saldo, procedere con domanda di ripetizione dell’indebito. Se infine gli addebiti bancari hanno configurato addirittura un saldo positivo favorevole al cliente, come nel caso precedente, egli potrà effettuare una domanda di accertamento positivo del credito e conseguente condanna della banca alla restituzione.

 

Speriamo di avervi convinti a non tralasciare il controllo dei vostri titoli bancari e finanziari specie se si tratta di conti corrente affidati: tante sono le insidie di cui potreste essere vittime e tanti i benefici che una corretta analisi del contratto potrebbe generare a vostro vantaggio.
Per farlo rivolgetevi all’associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco ai numeri: 0332 15 63 491 - n. verde 800 91 31 81. (precedente)

 

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com