Dentix, in bilico tra fallimento o nuova proprietà: al via il concordato preventivo

Va avanti la travagliata vicenda di Dentix, la catena di cliniche odontoiatriche che non ha più riaperto dopo il lockdown. La novità è che lo scorso 25 giugno la società ha fatto richiesta di concordato preventivo al tribunale di Milano. È una procedura che potrebbe portare a scenari molto diversi tra loro: la riapertura delle cliniche sotto la gestione della stessa società (che fa parte del gruppo Dentix Health Netherlands ma ha come amministratore unico lo spagnolo Angel Lorenzo Muriel); la riapertura sotto la gestione di un’altra società o il fallimento. Di certo non sarà una cosa breve: Dentix ha chiesto un concordato “in bianco”, riservandosi fino a 120 giorni di tempo (prorogabili di altri 60) per presentare un piano, portare un acquirente o alzare bandiera bianca. Cosa succederà adesso? “Sarà il giudice a deciderlo, dopo aver vagliato le opzioni sul tavolo. Di certo, esiste la possibilità che l’attività prosegua, ma adesso è impossibile fare previsioni” spiega l'avvocato Mariateresa Ricciardi dell' Associazione Consumatori Avvocati al Tuo Fianco, che invita i clienti rimasti col cerino in mano a contattare le sedi locali dell’associazione, “perché ogni situazione è differente e non è possibile fornire un consiglio valido per tutti”. Con la riapertura delle attività commerciali, i 57 negozi-cliniche di Dentix sono comunque rimasti chiusi, vittime del lockdown da Coronavirus che è durato circa due mesi. Sono centinaia i clienti che avevano pagato per cure dentali rimaste in sospeso e sui quali pesa un doppio macigno: quello della salute, con problemi non ancora risolti, e quello economico, per cure che possono costare anche migliaia di euro. “Il concordato preventivo è un modo per evitare il fallimento, facendo una proposta ai creditori” spiega l'Avvocato Ricciardi, la quale specifica che per i creditori, queste proposte sono in genere piuttosto “sanguinose” perché spesso prevedono il saldo di solo il 30-40% della cifra dovuta. “L’opzione più ottimistica è che, mentre il concordato va avanti, le cliniche possano riaprire. Ma per farlo bisogna pagare i dipendenti, e questo non sappiamo se sia possibile”. La situazione attuale non induce all'ottimismo: al momento in cui scriviamo neanche il sito ufficiale è raggiungibile.

Contattateci per ulteriori chiarimenti:

Associazione Avvocati al tuo Fianco Lombardia:

- Viale Valganna 29, Varese

Sede Nazionale,

Presidente Dott.ssa Valentina Varese

Fisso 0332 15 63 491

Mobile 392 72 13 418

email: avvocatialtuofianco@gmail.com

Milano

Presidente Dott.ssa Valentina Varese

Mobile 392 72 13 418

email: info@avvocatialtuofianco.it

Associazione Avvocati al tuo Fianco Emilia Romagna

- Viale Saffi, 26 40026 Imola (BO)

Presidente Ghezzi Guido

Fisso 0542 190 32 54

Mobile 338 65 67 086

emiliaromagna@avvocatialtuofianco.eu

NUMERO VERDE UNIVOCO PER TUTTE LE SEDI : 800 91 31 81

SITO: www.avvocatialtuofianco.org

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci

Grazie per averci scritto. Sarai ricontattato al più presto.

Cerca un contenuto nel sito
Iscriviti alla newsletter
Modulistica
Ricerca per tags