RETRIBUZIONE NEL PERIODO DI FERIE

Wednesday, October 30, 2019

Con la sentenza 13425/19 della Cassazione è stato riconosciuto ad ogni lavoratore italiano il diritto di ottenere, durante il periodo feriale, la stessa retribuzione che si percepisce “normalmente” durante lo svolgimento della propria attività lavorativa.

 

Questo principio via via nel tempo era stato negato dai vari contratti nazionali ed aziendali: pertanto se si andava in ferie quelle indennità si perdevano e si percepiva uno stipendio notevolmente inferiore rispetto a quando si era regolarmente al lavoro.

 

Questo è stato dichiarato illegittimo, sia dalla Corte di Giustizia Europea che dalla Cassazione, ed è stato sancito che, essendo le ferie un DIRITTO TUTELATO DALLA CARTA DEI DIRITTI DELL’UOMO, DALLA CARTA FONDATIVA DELL’UNIONE EUROPEA, ed in Italia DALLA COSTITUZIONE, il lavoratore in ferie deve percepire lo stesso stipendio di quando lavora.

 

 

COSA DEVE FARE IL LAVORATORE?

Purtroppo la cosa non è automatica: per vedersi riconosciuto il diritto affermato prima dalla Corte di Giustizia Europea e poi dalla Cassazione, ogni singolo lavoratore dovrà affidarsi ad un professionista che possa mettere “in mora” l’azienda in cui lavora in modo tale da interrompere anche i termini di prescrizione previsti, da normativa, in 5 anni.

 

COSA COMPORTA AL LAVORATORE QUESTA LETTERA?

L’invio di questa lettera, in prima istanza non comporta nessun atto legale contro l’azienda, solo in un secondo momento e a fronte di una non risposta o risposta negativa da parte dell’azienda, il lavoratore individualmente può decidere se procedere alla rivendicazione per vie legali.

 

COSA SERVE PER IMPOSTARE LA LETTERA?

Il lavoratore che intende procedere con la scrivente ad inviare all’azienda la lettera deve, in fase iniziale, portare le buste paga dell’ultimo anno, ricordiamo che anche per lavoratori della stessa azienda, per effetto delle diverse mansioni e spesso anche diverse indennità, le lettere non possono essere identiche.

 

Per info e assistenza:


Associazione Avvocati al tuo Fianco Lombardia:

- Viale Valganna 29, Varese

Sede Nazionale,

Presidente Dott.ssa Valentina Varese

Fisso 0332 15 63 491

Mobile 392 72 13 418

email: avvocatialtuofianco@gmail.com

 

- Via Ripamonti, 20/A Milano

Presidente Dott.ssa Valentina Varese

Mobile 333 470 2006

email: info@avvocatialtuofianco.it


Associazione Avvocati al tuo Fianco Emilia Romagna

- Viale Saffi, 26 40026 Imola (BO)

Presidente Ghezzi Guido

Fisso 0542 190 32 54 

Mobile 338 65 67 086

emiliaromagna@avvocatialtuofianco.eu


 

Modena: Mobile 3342682453

modena@avvocatialtuofianco.eu


Associazione Avvocati al tuo Fianco Lazio

- Via Sandro Botticelli 1, 00196 Roma

Presidente Avvocato Serpa Nicolina

Fisso 06 211 29940

Mobile 320 697 48 32 

roma@avvocatialtuofianco.it

 

NUMERO VERDE UNIVOCO PER TUTTE LE SEDI : 800 91 31 81

SITO:  www.avvocatialtuofianco.org

 

 

 

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com