Danno biologico, ecco cosa c'è da sapere

Tuesday, October 22, 2019

I procedimenti giudiziari e stragiudiziali in materia di responsabilità medica hanno conosciuto negli ultimi anni forte espansione. Il nostro ordinamento prevede che il cittadino che subisce una lesione al "diritto alla salute" ad opera del personale sanitario possa adire le vie legali per vedere riconosciuto il risarcimento del danno. 

 

L'ordinamento giuridico italiano prevede l'istituto della prescrizione, che consiste in un tempo entro il quale il cittadino ha la possibilità di agire legalmente per tutelarsi. 

 

Il danneggiato da quando è occorso l'evento dannoso ha a disposizione: 

- 10 anni per intentare azione giudiziaria o procedimento stragiudiziale nei confronti del medico che "avrebbe" commesso l'errore; 

- 5 anni per intentare azione giudiziaria o stragiudiziale nei confronti della struttura sanitaria sia pubblica che privata. 

 

La ripartizione dell'onere probatorio: 

- la colpa del sanitario va provata dal paziente;

- la struttura sanitaria ha il dovere di provare la propria estraneità ai fatti che le vengono contestati dal paziente. 

 

Quando si ha "il dubbio" di aver subito un danno da parte dell'équipe sanitaria bisognerebbe dialogare con la stessa per comprendere con esattezza il susseguirsi degli eventi e richiedere all'amministrazione della struttura copia della cartella clinica. 

La cartella clinica è un atto pubblico di fede privilegiata, necessario per intentare qualsivoglia azione a propria tutela. 

Va ricordato che la cartella clinica ha valore probatorio solo se è redatta presso strutture sanitarie pubbliche o convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale.

Le cartelle redatte presso le case di cura private non accreditate hanno mero valore informativo. 

 

Il pieno godimento del diritto alla salute si raggiunge solo con il "gioco di squadra" tra cittadini, medici e professionisti del settore legale. Evitare denuncie o azioni risarcitorie fondate su presupposti giuridici vacillanti è un dovere civico. 

 

 

Per info e assistenza:


Associazione Avvocati al tuo Fianco Lombardia:

- Viale Valganna 29, Varese

Sede Nazionale,

Presidente Dott.ssa Valentina Varese

Fisso 0332 15 63 491

Mobile 392 72 13 418

email: avvocatialtuofianco@gmail.com

 

- Via Ripamonti, 20/A Milano

Presidente Dott.ssa Valentina Varese

Mobile 333 470 2006

email: info@avvocatialtuofianco.it


Associazione Avvocati al tuo Fianco Emilia Romagna

- Viale Saffi, 26 40026 Imola (BO)

Presidente Ghezzi Guido

Fisso 0542 190 32 54 

Mobile 338 65 67 086

emiliaromagna@avvocatialtuofianco.eu

 

Modena: Mobile 3342682453

modena@avvocatialtuofianco.eu


Associazione Avvocati al tuo Fianco Lazio

- Via Sandro Botticelli 1, 00196 Roma

Presidente Avvocato Serpa Nicolina

Fisso 06 211 29940

Mobile 320 697 48 32 

roma@avvocatialtuofianco.it


NUMERO VERDE UNIVOCO PER TUTTE LE SEDI : 800 91 31 81

SITO:  www.avvocatialtuofianco.org


 

 

 

 

 

 

 

 

Tags:

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com