Compri casa? Occhio alle ipoteche "nascoste"...

Friday, August 24, 2018

 

Sempre a proposito di ipoteca: certamente penserete di avere il diritto di essere informati dell’iscrizione di un’ipoteca sul vostro immobile.

E invece no.


Ciò che serve a qualcuno per iscrivere una ipoteca su casa vostra o sul vostro ufficio o su un vostro altro immobile è la disponibilità di un titolo esecutivo e con tale terminologia si deve intendere non solo una sentenza o un decreto ingiuntivo che sono i casi più noti e diffusi, ma anche un contratto di mutuo.

 

Benchè sia da confermare l’obbligo per il fisco e in particolare per l’agenzia delle entrate di preavvisare in caso di iscrizione di ipoteca, non esiste analogo obbligo per la maggioranza dei possibili creditori.


Il creditore non ha neanche un termine minimo o massimo entro cui iscrivere l’ipoteca dalla data di emissione del titolo esecutivo. Lo può fare in qualsiasi momento, sempre che il titolo non si sia prescritto (la prescrizione di tutti gli atti giudiziari è di 10 anni). 
 
Una volta iscritta l’ipoteca il creditore non è tenuto a comunicarlo al debitore neppure successivamente,  né vi è tenuto il pubblico registro (ossia l’amministrazione). 

 

Insomma voi potreste attualmente vivere in una casa sulla quale grava un’ipoteca.

Naturalmente se l’immobile dovesse  essere anche pignorato allora subentra per il creditore il dovere della notifica dell’atto di precetto e del successivo atto di pignoramento.

 

Per stare tranquilli l’unico modo è andare a fare una visura ipocatastale. In pratica, bisogna andare all’Agenzia delle Entrate, Ufficio del Territorio, e lì chiedere un estratto da cui venga evidenziata la presenza di ipoteche. 

 

Da poco tempo le visure ipotecarie possono essere richieste anche online. La visura ipotecaria consente di conoscere la presenza di ipoteche su una casa, un terreno o qualsiasi altro immobile. La può chiedere chiunque: il proprietario del bene ed eventuali terzi estranei (altri creditori intenzionati a iscrivere ipoteca o che, prima di concedere un prestito, vogliono verificare se il debitore ha beni da pignorare,  un interessato all’acquisto dell’immobile, prima di firmare il compromesso....).

 

Il punto quindi è che l’iscrizione di un’ipoteca non è un’attività segreta in quanto pubblica e visibile dai registri immobiliari pertanto non necessita di una previa comunicazione al debitore. 

Diverso è il caso di ipoteca per cartelle di pagamento non versate. In questo caso, l’Agente della riscossione deve inviare un preavviso di ipoteca almeno 30 giorni prima dell’iscrizione stessa, termine durante il quale è consentito presentare ricorso.


A fronte di quanto sopra scritto molteplici sono i motivi per rivolgervi a noi ed effettuare le dovute verifiche sugli immobili di vostra proprietà onde dormire sonni più tranquilli. L'associazione Avvocati al Tuo Fianco può operare per voi agevolandovi il lavoro e sveltendo i tempi.

Avvocati al Tuo Fianco Nazionale e Lombardia - tel . 0332 15 63491 - cell. 392 72 13 418 - n. 800 91 31 81
Avvocati al Tuo Fianco Emilia Romagna - tel . 0542 190 32 54 - cell. 338 65 67 086- n. 800 91 31 81
Avvocati al Tuo Fianco Modena e Veneto cell. 334 26 82 453 - n. verde 800 91 31 81
www.avvocatialtuofianco.org 
https://www.facebook.com/associazioneconsumatoriavvocatialtuofianco/
https://www.facebook.com/Avvocatialtuofiancoemiliaromagna/
https://www.facebook.com/Associazione-Consumatori-Avvocati-al-Tuo-Fianco-Modena-1413804971983274/


 

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com