Avete ricevuto un decreto ingiuntivo? Ecco cosa dovete fare

Tuesday, June 12, 2018

 

QUANDO SI PUO’ CORRERE IL RISCHIO DI ESSERE DESTINATARIO DI UN DECRETO INGIUNTIVO?
Quando si devono dei soldi a qualcuno si può incorrere nel rischio di ricevere un decreto ingiuntivo.

Il procedimento di recupero del credito per ingiunzione è un procedimenti sommario per il quale è ammesso un contraddittorio ma solo eventuale e comunque differito. Esso è uno strumento messo a disposizione di chi dimostri di essere creditore di una somma di denaro o di una determinata quantità di cose fungibili dando prova di un credito certo liquido ed esigibile.

 

L’obiettivo del decreto ingiuntivo è quello di fare rientrare il creditore in possesso di quanto gli spetta in modalità snella e semplificata ecco perchè nel momento in cui lo si riceve è necessario attivarsi quanto prima con un legale di fiducia per comprendere come muoversi.


I legali dell’associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco (sede di Milano: via Massena 2/a, Milano cell 333 470 2006; sede di Imola responsabile per l’area Emilia Romagna: tel. 0542 190 32 54 / cell. 338 65 67 086, sede di Modena: cell. 334 26 82 453,  sede nazionale e Lombardia: tel. 0332 15 63 491 / cell. 392 72 13 418)  vantano un’esperienza importante in materia di opposizione a decreti ingiuntivi. Importante dunque rivolgersi a noi o ad una struttura analoga.

 

Ricordiamo che, a dispetto di quanto si possa credere, la notifica del ricorso per ingiunzione si intende perfezionata al debitore anche in caso di compiuta giacenza pertanto è fortemente sconsigliato non procedere col ritirare l’atto. Importante dunque reperire sempre la documentale del decreto per potere quanto prima agire di conseguenza.

 

HO APPENA RICEVUTO LA NOTIFICA DI UN DECRETO INGIUNTIVO: COSA DEVO FARE?
La prima cosa da fare è comprendere se il provvedimento è provvisoriamente esecutivo o meno.
Anche in questo ambito, ove non siate in grado di comprendere esattamente la natura dell’atto, non esitate a contattare la nostra associazione o comunque una realtà analoga che possa sostenervi nell’interpretazione.

Tale differenza infatti è di fondamentale importanza al fine di definire quali giusti passi compiere e soprattutto in quali tempistiche. 

Se il decreto ingiuntivo è provvisoriamente esecutivo, esso ci verrà notificato unitamente all’atto di precetto con cui verrà intimato al debitore di provvedere al pagamento della somma dovuta entro il termine di 10 gg. Trascorso tale termine, senza che il debitore adempia, il titolo esecutivo diventa definitivo e può consentire al creditore di procedere con il recupero forzoso del credito tramite un atto di pignoramento.


Se invece il decreto ingiuntivo non è provvisoriamente esecutivo, il creditore, dopo aver notificato il decreto, ed aspettato il decorso del termine di 40 gg previsto per legge per l’eventuale opposizione del debitore, chiederà in Tribunale l’apposizione della formula esecutiva. 

Solo dopo averla ottenuta potrà intimare il pagamento delle somme con l’atto di precetto laddove il debitore non abbia ancora adempiuto. 


Con la notifica dell’atto di precetto si ufficialmente la vera e propria fase esecutiva del recupero forzato del credito. 

 

IL DEBITORE SI PUO' OPPORRE AL DECRETO INGIUNTIVO ED ENTRO QUALI TERMINI?
Dal momento dell’avvenuta notifica decorre per il resistente il termine di 40 giorni per poter proporre opposizione.
Pertanto, dal momento in cui ritiriamo l’atto o comunque dal perfezionamento della notifica per compiuta giacenza, decorre il termine di 40 gg per poter proporre opposizione al decreto e sollevare in contraddittorio le nostre contestazioni con atto di citazione.

Con l’opposizione al decreto, il procedimento segue le forme del rito ordinario di cognizione. 
Inoltre, se l’esecuzione non è ancora iniziata, l’opposizione all’esecuzione viene fatta sul precetto nella sua veste di atto prodromico necessario all’esecuzione stessa. Si tratta di una tutela assicurata in via generale al debitore opponente quando l’esecuzione gli sia stata soltanto preannunciata per mezzo del titolo esecutivo e del precetto.

 

In questo caso, ai sensi dell’art. 615 c.p.c., l’opposizione deve essere formulata con atto di citazione avanti al giudice competente secondo le regole ordinarie. In seguito a tale opposizione, nel processo di esecuzione si apre una parentesi di cognizione quale incidente per giudicare l’an dell’esecuzione.
L’opposizione preventiva può essere corredata, altresì, di un’istanza di sospensione dell’efficacia del titolo esecutivo (sentenza e atti equiparati, scrittura privata autenticata, cambiale, atto ricevuto da notaio o altro pubblico ufficiale autorizzato). 

 

Se una volta valutata la sussistenza di gravi motivi, ed in particolare il periculum in mora quale pregiudizio che deriverebbe al debitore dall’inizio dell’esecuzione e il fumus bon iuris quale verosimiglianza delle ragioni addotte dal debitore per paralizzare l’azione esecutiva, il giudice concedesse tale sospensione, l’eventuale pignoramento frattanto posto in essere sarebbe nullo per mancanza di titolo esecutivo e la nullità stessa sarebbe rilevabile ex officio dal giudice dell’esecuzione o ex parte con semplice istanza o nuova opposizione all’esecuzione.


Per approfondimenti:
Avvocati al Tuo Fianco Nazionale e Lombardia - tel . 0332 15 63491 - cell. 392 72 13 418 - n. 800 91 31 81
Avvocati al Tuo Fianco Emilia Romagna - tel . 0542 190 32 54 - cell. 338 65 67 086- n. 800 91 31 81
Avvocati al Tuo Fianco Modena e Veneto cell. 334 26 82 453 - n. verde 800 91 31 81
www.avvocatialtuofianco.org 
https://www.facebook.com/associazioneconsumatoriavvocatialtuofianco/
https://www.facebook.com/Avvocatialtuofiancoemiliaromagna/
https://www.facebook.com/Associazione-Consumatori-Avvocati-al-Tuo-Fianco-Modena-1413804971983274/

 

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com