Quando non si devono pagare le maxi bollette

Tuesday, May 22, 2018

 

Capita a tutti di dimenticarsi di pagare una bolletta della luce o del gas, soprattutto in occasione di un trasloco da una casa all’altra o di una seconda utenza che gestiamo a distanza.


Lo sappiamo bene noi dell’associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco (sede di Milano: via Massena 2/a, Milano cell 333 470 2006; sede di Imola responsabile per l’area Emilia Romagna: tel. 0542 190 32 54 / cell. 338 65 67 086, sede di Modena: cell. 334 26 82 453,  sede nazionale e Lombardia: tel. 0332 15 63 491 / cell. 392 72 13 418) perchè in tanti si rivolgono a noi per gestire pratiche di annullamento, prescrizione o rateizzazione.


Il tuo fornitore ti sta richiedendo oggi il pagamento di una vecchia bolletta?
In questi casi è fondamentale sapere i nostri diritti, quando vanno in prescrizione le bollette della luce e del gas e cosa possiamo fare in ogni situazione.


La prescrizione consiste nella perdita di un diritto dovuta al al passare del tempo oltre i termini stabiliti dalla legge.


Nel caso delle bollette la prescrizione si riferisce al pagamento di una fattura di luce o gas relativa ad un periodo passato.


Quindi, superato un certo termine prima del quale non ti viene recapitato alcun avviso, il fornitore non può più chiederti il versamento di quell’importo.

 

Il titolare di un diritto che non eserciti entro la data prevista, lo perde per prescrizione.

 

In generale la prescrizione ordinaria dei crediti prevede un termine per un periodo di 10 anni, salvo nel caso in cui la legge non specifichi diversamente.


Per ciò che riguarda le bollette di energia elettrica e gas la prescrizione è di 5 anni, così come per le altre utenze di acqua, telefono, ADSL, fax...

 

Per bollette di conguaglio con scadenza successiva al 1° marzo 2018 la prescrizione è ridotta da 5 a 2 anni, per evitare le maxi bollette. Questo significa che, in caso di ritardi nella fatturazione per

negligenza del fornitore o distributore, il cliente è obbligato a pagare solo gli ultimi 2 anni fatturati.

 

Il caso rientra nell’articolo n. 2948 del Codice Civile, tra i pagamenti da effettuarsi periodicamente entro l’anno oppure in termini più brevi (prescrizioni brevi). Se la bolletta consegnata al cliente passa in giudicato e in procedura giudiziale, il termine si estende a 10 anni.

 

Qual è la differenza tra prescrizione e decadenza di una bolletta?
Entrambi i termini hanno in comune un elemento: il passare del tempo che estingue un diritto. Tuttavia esiste una sostanziale differenza indicata di seguito.

 

Con la prescrizione il diritto si estingue poiché il titolare, ossia il fornitore, non lo esercita entro il termine previsto dalla legge (Art. 2934 del Codice Civile).

Con la decadenza invece si perde la possibilità di esercitare il diritto per il mancato esercizio di un termine perentorio (Art. 2964 del Codice Civile). In questo caso non possono essere applicate la sospensione o l’interruzione della prescrizione.

 

Naturalmente la prescrizione va sempre accertata.
Nel caso in cui la bolletta non sia prescritta è sempre possibile richiedere la rateizzazione


Se invece viene accertata la prescrizione, è indispensabile contestare attivamente il decorso dei termini il prima possibile e questo è possibile farlo personalmente oppure tramite un avvocato.


La richiesta dell’adempimento, ossia del pagamento della bolletta, deve essere valutato immediatamente.

Per contestare una bolletta della luce o del gas è necessario inviare la comunicazione in forma scritta, tramite raccomandata A/R, via fax oppure con la posta elettronica certificata (PEC). Ancora meglio se la comunicazione è firmata da un avvocato.


Se il fornitore ti richiede il pagamento di una bolletta di un anno fa ma tu sei convinto di averla pagata e non la vuoi pagare un’altra volta allora sarebbe utile che tu disponessi di copia di quanto saldato.

Copia che puoi produrre in formati diversi sulla base dalla modalità di pagamento utilizzata: avrai bisogno della copia del bollettino postale o della ricevuta della lottomatica, oppure del pagamento effettuato online. Anche in quest’ultimo caso puoi recuperare la ricevuta oppure un documento che attesti il pagamento direttamente online.

 

Poiché, come detto in precedenza, la prescrizione delle bollette è di 5 anni, in teoria queste si dovrebbero conservare per il medesimo periodo di tempo. Solo successivamente il fornitore o chi per lui (la società di recupero crediti) non può venire a chiederti il pagamento, per cui non è necessario conservarle dopo questo tempo.

 

La bolletta di conguaglio riguarda un periodo precedente a quello di fatturazione della bolletta appena emessa. Il conguaglio arriva in diverse occasioni, quando ad esempio i consumi fatturati non erano reali ma stimati o se non vengono pagate le bollette per un certo periodo per un qualsiasi motivo (anche per responsabilità del fornitore stesso).


Capita spesso che il fornitore, oppure la società di recupero crediti da lui incaricata, invii la comunicazione anche oltre il termine previsto dalla legge.


Quindi per problemi con bollette, maxi bollette, o trattative con i gestori delle utenze, non esitate a contattarci:
Avvocati al Tuo Fianco Nazionale e Lombardia - tel . 0332 15 63491 - cell. 392 72 13 418 - n. 800 91 31 81
Avvocati al Tuo Fianco Emilia Romagna - tel . 0542 190 32 54 - cell. 338 65 67 086- n. 800 91 31 81
Avvocati al Tuo Fianco Modena e Veneto cell. 334 26 82 453 - n. verde 800 91 31 81
www.avvocatialtuofianco.org 
https://www.facebook.com/associazioneconsumatoriavvocatialtuofianco/
https://www.facebook.com/Avvocatialtuofiancoemiliaromagna/
https://www.facebook.com/Associazione-Consumatori-Avvocati-al-Tuo-Fianco-Modena-1413804971983274/

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com