Quando, come e perchè la banca può chiudere il tuo conto corrente



La banca può interrompere il rapporto con i correntisti quando valuta che sussistano le condizioni per poterlo fare?

Certo che può. Naturalmente esistono requisiti e aspetti che devono essere tenuti in considerazione.

Come l’associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco (sede di Imola responsabile per l’area Emilia Romagna: tel. 0542 190 32 54 / cell. 338 65 67 086, sede di Modena: tel. 0535 25 331 / cell. 339 620 21 73, sede nazionale e Lombardia: tel. 0332 15 63 491 / cell. 392 72 13 418) si trova spesso a ripetere, il conto corrente si fonda su un contratto tra due parti, il cliente e l’istituto bancario.


Se uno dei due non trova più conveniente questo rapporto, può recedere dall’accordo. Può farlo il cliente, se ritiene che il suo interlocutore non gli offre più le garanzie economiche pattuite all’inizio. Basta inviare la disdetta per raccomandata a/r o presentarsi in filiale per chiudere il conto, consegnando documenti e libretto degli assegni.


A questo proposito vi ricordiamo che l’associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco dispone di periti bancari e professionisti specializzati nella materia che possono fare un’analisi attenta delle condizioni che la banca vi applica e consentirvi così di decidere se rimanere con quell’istituto o sceglierne un altro.


Tuttavia anche la banca può recedere dal contratto stipulato con voi. Ad esempio quando, in seguito ad una fusione, non si ritengono più convenienti i conti poco movimentati da un certo periodo di tempo, o che sono a saldo zero se non, addirittura, in negativo.


Oppure quando è stato concesso un fido ma il cliente non è stato in grado di restituire i soldi per mancanza di liquidità e la banca ha dovuto scomodarsi avviando un recupero del credito.


O, ancora, perché il cliente ha ricevuto un decreto ingiuntivo per il mancato pagamento di un prestito sottoscritto con un’altra banca o con una finanziaria.


Insomma, la banca può allontanare un correntista che o non paga o non muove soldi in quanto non profittevole.


E se è la banca a non fare guadagnare il cliente? Beh, diciamo che se non sei soddisfatto del trattamento che ti viene riservato puoi sempre rivolgerti altrove...


Che piaccia o no, è la legge del mercato, purtroppo o per fortuna, a seconda dei punti di vista. Nessuno ti ha costretto a rivolgerti a quell’istituto che, peraltro, ti ha dettato le sue condizioni al momento della firma del contratto.


C’è un altro motivo per il quale un conto corrente viene chiuso dalla banca: quando il cliente non fornisce la documentazione necessaria prevista dalla legge anti-riciclaggio.


La normativa è entrata in vigore nel 2008 ed è stata confermata quattro anni dopo dal governo Monti. Le banche, in sostanza, sono obbligate ad aggiornare i dati riguardanti l’identità del correntista, oltre alla natura e allo scopo del rapporto continuativo. In questo modo, e grazie all’anagrafica creata dalle banche, è possibile agevolare le pratiche di accertamento tributario su un determinato cliente.


Ciò detto, non è che una banca può fare sempre i propri comodi come pare e piace a lei.


Deve in ogni caso rispettare specifiche regole. La prima, fondamentale, è quella di avvertire il correntista.


L’istituto di credito deve avvertire il correntista prima di farlo e non dopo averlo cancellato dal suo elenco dei clienti, rispettando il termine di preavviso previsto dal contratto o, in mancanza di questo, garantendo un certo margine di preavviso al correntista.


Se pensate che la vostra banca non vi sta trattando bene o comunque non adeguatamente rispetto al trattamento che voi garantite a lei non esitate a rivolgervi ai nostri professionisti:

Avvocati al Tuo Fianco Nazionale e Lombardia - tel . 0332 15 63491 - cell. 392 72 13 418 - n. 800 91 31 81 Avvocati al Tuo Fianco Emilia Romagna - tel . 0542 190 32 54 - cell. 338 65 67 086- n. 800 91 31 81 Avvocati al Tuo Fianco Veneto - tel. 0535 25 331 - cell. 339 620 21 73 - n. verde 800 91 31 81 www.avvocatialtuofianco.org https://www.facebook.com/associazioneconsumatoriavvocatialtuofianco/ https://www.facebook.com/Avvocatialtuofiancoemiliaromagna/ https://www.facebook.com/Associazione-Consumatori-Avvocati-al-Tuo-Fianco-Modena-1413804971983274/

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com