Sanzionata la fatturazione di 28 giorni. Chiedeteci come farvi rimborsare.

Friday, September 15, 2017

 

Associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco  (sede di Imola responsabile per l’area Emilia Romagna: tel. 0542 190 32 54 / cell. 338 65 67 086, sede di Modena: tel. 0535 25 331 / cell. 339 620 21 73,  sede nazionale e Lombardia: tel. 0332 15 63 491 / cell. 392 72 13 418)  viene sempre più frequentemente contattata da consumatori adirati verso il proprio gestore di telefonia che, incurante dei loro diritti alla trasparenza contrattuale, applica il metodo di fatturazione di 28 giorni.

 

L’associazione Avvocati al Tuo Fianco si è dunque interessata adottando anche sistemi di recupero dell’indebito, ed ecco alcune informazioni che possono tornarvi utili a comprendere esattamente cosa sta accadendo e come tutelarvi.

 

Con la delibera AGCOM n. 121/17 dello scorso marzo, il Garante ha sollecitato i gestori della telefonia, ad adottare specifiche misure di ottimizzazione delle loro offerte al pubblico e delle modalità di fatturazione.

 

In particolare, sottolineando la differenza sostanziale tra telefonia fissa, servizio tipicamente post-pagato, e la telefonia mobile, servizio tipicamente pre-pagato, la delibera impone ai primi (telefonia fissa) di adottare un sistema di rinnovo delle offerte e di fatturazione modulato su base esclusivamente mensile, mentre ai secondi (telefonia mobile) consente l’adozione di una cadenza inferiore al mese ma non alle 4 settimane.


Infine in caso di offerte miste ovvero inclusive di telefonia fissa e mobile, in tema di fatturazione e rinnovi, prevale la regola della mensilità.

 

Sempre secondo la delibera, l’utente di servizi prepagati di telefonia ha il diritto di conoscere il proprio credito residuo gratuitamente. Diritto che può essere assicurato mediante accesso riservato, oltre che ad una pagina consultabile nel sito web dell’operatore e applicazioni dedicate, ad almeno un messaggio informativo attraverso il numero telefonico di assistenza clienti o altro numero gratuito ovvero via SMS gratuito, digitando un codice.

 

Infine essa sancisce che gli operatori di telefonia mobile che adottano una periodicità differente, devono  informare prontamente l’utente, tramite l’invio di un SMS, dell’avvenuto rinnovo dell’offerta.

 

La delibera aveva ed ha l’obiettivo di tutelare i consumatori garantendo la comparabilità e la trasparenza delle offerte in materia di accesso e di uso dei servizi forniti dagli operatori di telefonia, compromessa, a detta del garante, dal venir meno del parametro certo e consolidato del mese quale cadenza del rinnovo delle offerte e della fatturazione.

 

Circostanza, il venire meno della tipica mensilità, che avrebbe influenzato negativamente anche la capacità degli utenti di controllare i propri consumi e la propria spesa effettiva.

 

Il Garante quindi sollecitava i gestori a conformarsi al provvedimento entro 90 giorni.

 

Precisiamo che L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) non è un signor nessuno, bensì è l’autorità italiana di regolazione e garanzia e ha il compito di assicurare la corretta competizione degli operatori sul mercato e di tutelare il pluralismo e le libertà fondamentali dei cittadini, nel settore delle telecomunicazioni, dell’editoria, dei mezzi di comunicazione di massa e delle poste.


Tale ruolo determina la sua capacità di emettere decisioni che sono vincolanti per gli operatori del mercato delle telecomunicazioni.

 

Come già avrete intuito, la delibera del marzo scorso emessa da Agcom è rimasta lettera morta e nessuna delle aziende interessate si è minimamente impegnata neppure in un tentativo di adeguamento.


Le compagnie, si giustificano facendo riferimento ai tempi tecnici di svolgimento dei  loro ricorsi al Tar, cui tutte si sono rivolte impugnando la delibera Agcom. La decisione è attesa per febbraio. 

 

Tuttavia vista la gravità della situazione, nell’attesa della prossima legge di bilancio che dovrebbe sancire il divieto assoluto della tariffazione di 28 giorni, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni si è attivata direttamente avviando un procedimento sanzionatorio nei confronti degli operatori telefonici che, nei fatti, si stanno dimostrando inadempienti continuando a chiedere il pagamento della “bolletta” ogni 28 giorni non solo nel mobile, ma anche sul fisso e sulle offerte “miste”.

 

Sulla diatriba della fatturazione a 28 giorni anziché a cadenza mensile, Sky ha alimentato le tensioni con la sua decisione estiva di introdurre il pagamento della quota di abbonamento mensile ogni 28 giorni.

 

In questo modo le mensilità pagate finiranno per essere 13 e non più 12, con un aumento dell’8,6% annuo. La company ha rispettato in ogni caso il requisito della trasparenza contrattuale verso i propri abbonati, comunicando la nuova politica aziendale in modo chiaro e tempestivo ed evidenziando anche il diritto ad esercitare il recesso gratuitamente entro il 30 settembre.

 

Tuttavia Sky non è del tutto fuori dal mirino del Garante che, nella sua nota alla stampa, si rivolge seppure indirettamente e velatamente all’azienda quando scrive che «Agcom sta inoltre valutando l’adozione di ulteriori iniziative, anche per evitare che le condotte dei principali operatori di telecomunicazioni possano causare un effetto di “trascinamento” verso altri settori, caratterizzati dalle stesse modalità di fruizione dei servizi».

 

L’associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco dispone di una procedura già ampiamente collaudata per richiedere il rimborso di tutti i versamenti “fuori legge” effettuati verso i gestori telefonici inadempienti che hanno continuato a pretende i pagamenti ogni 28 giorni:

Avvocati al Tuo Fianco Nazionale e Lombardia - tel . 0332 15 63491 - cell. 392 72 13 418 - n. 800 91 31 81
Avvocati al Tuo Fianco Emilia Romagna - tel . 0542 190 32 54 - cell. 338 65 67 086- n. 800 91 31 81
Avvocati al Tuo Fianco Veneto - tel. 0535 25 331 - cell. 339 620 21 73 - n. verde 800 91 31 81
www.avvocatialtuofianco.org 
https://www.facebook.com/associazioneconsumatoriavvocatialtuofianco/
https://www.facebook.com/Avvocatialtuofiancoemiliaromagna/
https://www.facebook.com/Associazione-Consumatori-Avvocati-al-Tuo-Fianco-Modena-1413804971983274/

 

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com