I bonus a favore di coppie e famiglie: ottienili con il nostro supporto!

Friday, October 21, 2016

 

Bonus matrimonio e altre agevolazioni fiscali per chi si sposa, mette su casa e ha famiglia.


L'Associazione Avvocati al Tuo Fianco vuole segnalarvi la presenza di importanti bonus a sostegno di giovani coppie di sposini, neogenitori e famiglie.  Oltre ad informarvi sulle novità fiscali e amministrative in circolazione l'Associazione Avvocati al Tuo Fianco può anche guidarvi ed assistervi nell'ottenimento delle prestazioni sia offrendovi la consulenza legale necessaria, sia - in qualità di CAF e Patronato - sostenendovi nella delicata fase di preparazione dei documenti richiesti (quali ISEE e modello 730...) e nella successiva fase di presentazione delle domande ai vari enti.

La maggior parte di questi servizi vengono inoltre erogati gratuitamente dall'associazione anche a chi non è ancora nostro associato.

 

La premessa di tutto ciò è la costante diminuzione del numero delle coppie che decidono di sposarsi, mettere su casa o fare una famiglia.  Queste scelte infatti comportano costi importanti sia in termini finanziari che in termini di impegno fisico, che diventa ancora più pesante quando la coppia di neo-genitori deve lavorare tutto il giorno per riuscire a malapena a sbarcare il lunario.

Chi ha un reddito basso e varie difficoltà monetarie come fa a sostenere tutte le spese che la vita di coppia e uno o più figli comportano? Come si può aprire un mutuo o acquistare casa senza un contratto sicuro o senza andare sul lastrico?

 

Ed ecco la buona notizia che vuole comunicarvi l'Associazione Avvocati al Tuo Fianco: esistono aiuti e bonus rivolti alle famiglie e alle giovani coppie che si sposano.

 

Ad esempio, lo sapevate che con la campagna #CasaConviene, le giovani coppie sposate o conviventi da almeno 3 anni possono godere di una detrazione IRPEF del 50% sull’acquisto di mobili? E che esiste anche un’agevolazione fiscale sugli affitti e che consiste nel pagamento di un’imposta sostitutiva del 21% sul canone di locazione annuo?

Ecco perché Associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco ha deciso di fare ordine tra i vari bonus matrimonio e le altre detrazioni e sconti pensati appositamente per le giovani coppie che vogliono comprare casa e per le famiglie con bambini piccoli. Vediamone ora le caratteristiche.
  
Il bonus matrimonio

Il bonus matrimonio è il bonus offerto dall’Inps alle coppie che si stanno per sposare. È un assegno per il congedo matrimoniale straordinario e ne hanno diritto gli sposi che abbiano un contratto di lavoro regolare da almeno 7 giorni e intendano sposarsi con rito civile. Sono escluse, invece, le coppie che contraggono solo matrimonio religioso.

Il bonus matrimonio spetta a:
operai, apprendisti, lavoratori a domicilio e ai marittimi di bassa forza alle dipendenze di aziende industriali, artigiane o cooperative;  i lavoratori non in servizio a causa di malattia;
disoccupati che per almeno 15 dei 90 giorni precedenti le nozze abbiano prestato servizio presso una tipologia di aziende sopraelencate.

L’importo varia a seconda della categoria di appartenenza dei richiedenti e non è cumulabile con l’indennità di maternità, l’indennità di malattia e con la cassa integrazione ordinaria o straordinaria. È compatibile, invece, con l’indennità Inail, ma solo in misura pari alla differenza tra indennità e retribuzione.
Il bonus matrimonio è tra quelli che richiedono la compilazione di alcuni documenti, quali l'ISEE, e la successiva presentazione della domanda secondo una specifica procedura; operazioni che Associazione Avvocati al Tuo Fianco può naturalmente aiutarvi a compiere facilitandovi l'iter.


Bonus mobili e arredi giovani coppie

La nuova Legge di Stabilità ha introdotto per il 2016 una nuova detrazione Irpef del 50% a beneficio anche delle giovani coppie per l’acquisto di mobili destinati all’arredamento della casa da loro acquistata e utilizzata come abitazione principale.

Il bonus mobili, conosciuto anche come bonus arredi, permette di usufruire delle agevolazioni per una spesa di massimo 16mila euro (detrazione Irpef massima di 8mila euro, da ripartire in dieci anni). In essa non sono compresi, però, i grandi elettrodomestici.

Perché la spesa sui mobili venga detratta, le giovani coppie devono essere sposate (anche dal giorno prima all’acquisto dei beni). Hanno diritto alle agevolazioni anche i conviventi more uxorio, a patto che convivano da almeno 3 anni. In tutti i casi uno dei due componenti della coppia non deve aver superato i 35 anni d’età prima del pagamento dei mobili oggetto del bonus.


Bonus ristrutturazioni 2016 e 2017

Anche per il 2016 ed è già stato rinnovato per il 2017,  le giovani coppie possono fruire di benefici fiscali per ristrutturazioni edilizie e per quelle finalizzate alla riqualificazione energetica. Il bonus casa 2016 prevede di detrarre dall’Irpef il 50% delle spese derivanti dalla ristrutturazione edilizia fissando un tetto di 96 mila euro per il 2016. Per il 2017 la detrazione sarà del 36% con un tetto massimo di 48 mila euro.

Le detrazioni fiscali riguardano le spese derivanti da lavori di manutenzione straordinaria, restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia della singola unità abitativa. Anche l’acquisto di grandi elettrodomestici (frigorifero, lavastoviglie, condizionatore, forno, lavatrice… ma di classe A+ o superiore e fino a 10mila euro di spesa) è compreso nelle agevolazioni, a patto che siano calati all’interno di una ristrutturazione edilizia.
Ricordate che anche in questo caso le modalità procedurali e le esigenze documentali previste per la presentazione della domanda possono essere semplificate dall'assistenza della nostra Associazione consumatori.

Mutuo prima casa giovani coppie

Il bonus consiste in un fondo destinato alle famiglie aspirano a comprare la loro prima casa, con priorità d’accesso per le giovani coppie, i giovani under 35 con contratti di lavoro atipico e i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori.

Il Fondo di garanzia copre il 50% della quota capitale dei mutui ipotecari erogati per l’acquisto o la ristrutturazione per l’accrescimento dell’efficienza energetica, degli immobili adibiti a prima casa. Le giovani coppie che vogliono richiedere la garanzia non devono risultare proprietari di altri immobili ad uso abitativo alla data di presentazione della domanda di mutuo. Fanno eccezione le case di cui abbiano acquistato la proprietà per successione o che siano in uso a titolo gratuito a parenti di sangue.

 

Acquisto casa in leasing

Le giovani coppie che intendono sposarsi possono pensare anche di acquistare casa in leasing. Il leasing immobiliare previsto dalla Legge di Stabilità 2016 concede un’importante detrazione del 19% sul canone e sul riscatto dell’immobile.

I vantaggi più significativi sono soprattutto per i giovani sotto i 35 anni. Per questa fascia d’età si detrae fino a un tetto massimo di 8.000 euro sul canone annuo e di 20.000 euro sul prezzo del riscatto; per gli over 35 gli importi dei massimali sono dimezzati: 4.000 euro e 10.000 euro.

E conviene ancora di più acquistare l’abitazione principale presso il costruttore dal momento che in questo caso l’Iva può essere scontata per il 50% dall’Irpef dell’acquirente, ripartendo la detrazione in 10 quote annuali.

Bonus neo-mamma/Bonus baby-sitter e asili nido

Il bonus da 600€ al mese per le neo-mamme è un contributo dell’Inps rivolto alle mamme lavoratrici che possono beneficiarne per un massimo di 6 mesi. Il bonus vale sia per i servizi di baby-sitting che per sostenere le rette degli asili d’infanzia, sia pubblici che privati accreditati. Si può presentare domanda fino al 31 dicembre 2016.

Per le domande all’INPS ricordate di non trascurare la completezza documentale; chiamate l'Associazione Avvocati al Tuo Fianco per un supporto, un aiuto o un consulto.

 

Bonus bebè 2016

Il cosiddetto bonus natalità è un aiuto concesso alle famiglie in difficoltà. Ne hanno diritto le neo-mamme e i neo-papà con Isee familiare basso e la domanda può essere fatta a partire dalla data di nascita (o dall’ingresso nel nucleo familiare in caso di adozione) del bambino fino a 3 anni di età.

L’importo dell’assegno è di 80€ al mese per Isee sotto i 25mila euro, e di 160€ al mese per Isee sotto i 7mila euro. Inoltre, con la prossima Legge di Stabilità l’assegno potrebbe spettare alle donne al 7° mese di gravidanza, avere una durata maggiore e un importo raddoppiato per il secondo figlio.

Rivolgetevi alla nostra Associazione per sapere se siete in possesso dei requisiti per richiederlo e per avere informazioni circa la procedura.

Per dubbi, richieste, supporto relativi a questi bonus o ad altre agevolazioni / sostegni che richiedono un intervento legale o di un CAF o di un Patronato, non esitate a contattare l'Associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco al numero 0332 15 63 491 o al n. verde 800 91 31 81.

 

 

Please reload

Chi siamo

Siamo una squadra di avvocati e professionisti a disposizione degli associati per un consiglio, una consulenza, un suggerimento legale in ogni momento o caso della vita.  UN AVVOCATO AL TUO FIANCO PUO' SEMPLIFICARTI LA VITA.

Contattaci
Cerca un contenuto nel sito
Ricerca per tags
Please reload

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com