Come ci attiviamo in caso di cartelle esattoriali per evitare che i tuoi soldi volino nelle mani di equitalia.
Cartella esattoriale: che fare???

Niente panico: associazione consumatori Avvocati al Tuo Fianco ti aiuta ad interpretarla, ad impugnarla, a rateizzarla, o a trovare un'altra soluzione idonea per evitare ulteriori conseguenze (fermo amministrativo su veicoli, ipoteca giudiziale su immobili, ecc.).

In particolare associazione Avvocati al Tuo Fianco: effettua un'attenta preanalisi della tua posizione debitoria con equitalia verificando la sussistenza del debito, l'annullabilità della cartella, la possibilità di attuare sgravi o avviare una rateizzazione.
Come si procede
Per procedere è necessario produrre sempre i seguenti documenti:
- estratto di ruolo aggiornato
- le ultime cartelle ricevute
- eventuali comunicazioni / intimazioni / atti esecutivi.

 

Qualora la Direzione Legale ritenga percorribile la strada dello sgravio, dell'annullamento o della rateizzazione in base al caso specifico, viene fatta sottoscrivere la prevista modulistica che darà inizio alla fase istruttoria.

 

Il costo è variabile e dipende dall'entità del debito.

In seguito la Direzione Legale procederà a concertare con l’assistito la miglior strategia difensiva come sopra indicato e, di norma, al deposito dell’istanza presso la commissione Tributaria competente.

L’associazione dunque effettua l’esame delle cartelle esattoriali notificate da Equitalia al fine di verificare la sussistenza dei presupposti per la presentazione di un ricorso all’Autorità Giudiziaria.

Le anomalie che riscontriamo più frequentemente

Prescrizione

Omessa indicazione del responsabile del procedimento

Maggiorazioni non dovute

Tassi di interesse superiori ai limiti di legge

Omessa notifica degli atti

Decadenza del diritto di riscossione

Mancanza di motivazione

E' pronto e scaricabile il modello di domanda per la definizione agevolata delle cartelle Equitalia e l’elenco degli indirizzi mail e pec ai quali inviarlo.
Chi vuole beneficiare della rottamazione nond eve fare altro che scaricare e compilare il modulo per poi inviarlo all'ufficio competente o depositarlo allo sportello.

Ricordiamo che la rottamazione si riferisce alle cartelle emesse dal 2000 al 2015 e riguarda i ruoli relativi a:
imposte, iva, tributi, contributi previdenziali e assistenziali, sanzioni derivanti da violazioni del codice della strada, ruoli emessi da regioni/province/città/comuni (per es. ici).

Non rientrano nella sanatoria i ruoli relativi all’Iva riscossa all’importazione, al recupero di aiuti di Stato, ai crediti da danno erariale per sentenze di condanna della Corte dei Conti, alle ammende e alle sanzioni pecuniarie dovute per provvedimenti e sentenze penali di condanna.

Di quanto si riduce il debito?

Chi aderisce alla definizione agevolata pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.


Come presentare la domanda di rottamazione Equitalia

La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata può essere presentata dal contribuente compilando l’apposito modello di domanda DA1 di cui che potete scaricare il PDF qui sotto allegato.
 

Una volta compilata e firmata, la domanda potrà essere presentata:
•presso gli sportelli Equitalia;
•tramite invio (unitamente a copia della carta di identità) alla casella e-mail o Pec della Direzione Regionale di Equitalia.

Dopo che la domanda è stata inviata, equitalia comunicherà al contribuente entro il 24 aprile 2017 l’ammontare complessivo delle somme dovute e gli invierà i bollettini di pagamento.

Le modalità di pagamento
Compilando la domanda si dovrà anche provvedere a scegliere la modalità di pagamento da adottare.  Infatti viene data la possibilità di pagare in un'unica soluzione  oppure a rate.  Ttenzione però: le rate possono essere al massimo 4 e le prime 3 dovranno essere versate entro il 15 dicembre 2017 e la quarta entro il 15 marzo 2018.
Le rate dovranno essere versate puntualmente in quanto in caso di ritardo o mancato pagamento si perdono tutti i benefici previsti dalla sanatoria e si torna ad essere debitori dell'intera somma originariamente dovuta.
Anche in questo caso gli eventuali versamenti effettuati saranno comunque acquisiti a titolo di acconto.

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Vi elenchiamo qui di seguitogli indirizzi mail e Pec Equitalia ai quali è possibile inviare la domanda (in base alla Direzione Regionale competente).

Abruzzo
•Mail: adesione.abruzzo@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.abruzzo@pec.equitaliariscossione.it

Basilicata
•Mail: adesione.basilicata@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.basilicata@pec.equitaliariscossione.it

Calabria
•Mail: adesione.calabria@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.calabria@pec.equitaliariscossione.it

Campania
•Mail: adesione.campania@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.campania@pec.equitaliariscossione.it

Emilia Romagna
•Mail: adesione.emiliaromagna@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.emiliaromagna@pec.equitaliariscossione.it

Friuli Venezia Giulia
•Mail: adesione.friuliveneziagiulia@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.friuliveneziagiulia@pec.equitaliariscossione.it

Lazio
•Mail: adesione.lazio@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.lazio@pec.equitaliariscossione.it

Liguria
•Mail: adesione.liguria@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.liguria@pec.equitaliariscossione.it

Lombardia
•Mail: adesione.lombardia@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.lombardia@pec.equitaliariscossione.it

Marche
•Mail: adesione.marche@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.marche@pec.equitaliariscossione.it

Molise
•Mail: adesione.molise@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.molise@pec.equitaliariscossione.it

Piemonte/Valle D’Aosta
•Mail: adesione.piemontevalleaosta@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.piemontevalleaosta@pec.equitaliariscossione.it

Puglia
•Mail: adesione.puglia@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.puglia@pec.equitaliariscossione.it

Sardegna
•Mail: adesione.sardegna@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.sardegna@pec.equitaliariscossione.it

Toscana
•Mail: adesione.toscana@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.toscana@pec.equitaliariscossione.it

Trentino Alto Adige
•Mail: adesione.trentinoaltoadige@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.trentinoaltoadige@pec.equitaliariscossione.it

Umbria
•Mail: adesione.umbria@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.umbria@pec.equitaliariscossione.it

Veneto
•Mail: adesione.veneto@equitaliariscossione.it
•Pec: adesione.veneto@pec.equitaliariscossione.it
 

La rottamazione: come funziona
Contattaci
Gli ultimi articoli
Please reload

Cerca un contenuto nel sito
Seguici sui social
  • Facebook - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • LinkedIn - Black Circle
  • Black Twitter Icon
  • Instagram - Black Circle
Ricerca per tags
Please reload

 

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com